La prima metà del XVII secolo vide le città delle Fiandre conquistare il mercato del merletto a fuselli, potendo vantare dell'ottimo lino, imbiancato e filato in modo incomparabile. Venezia, nell'intento di mantenere intatto il suo primato nella realizzazione del merletto ad ago, fece fiorire dalle abili mani delle merlettaie veneziane nella prima metà del Seicento, precisamente nel periodo di tempo che va dal 1630 al 1650, il Punto Piatto di Venezia.

I motivi decorativi erano formati da esili fogliami di dimensioni uniformi lavorati in opaco e tenuti insieme da sottili barrette e pippiolini, privi dei rigonfiamenti e della tridimensionalità tipica del Gros Point. Proprio per tale motivo, il punto piatto di Venezia, avrà una durata molto lunga nel tempo. Tornerà in auge anche in epoca Liberty, dove sarà apprezzato per il fatto di essere piatto e per l’astrattezza delle grandi forme flessuose che si generano l’una dall’altra.

Per approfondimenti,

Cfr. A Cantagallo, Ricamatori e Merlettaie, Foligno, 1991.
Arnaldo Caprai Gruppo Tessile Srl
s.s. Flaminia km 148 – 06034 Foligno - Perugia – Italy

© 2017 - REA 222120 - P.iva 02507670541
Telefono: +39 074239251
Fax: +39 0742 679242
info@caprai.it
    © Copyright Caprai 2017