Reso plasticamente tridimensionale dall'introduzione del rilievo per mezzo di imbottiture, il "punto Venezia tagliato a fogliame a grosso rilievo" detto dai francesi Gros Point de Venise, tout court, creato nella prima metà del XVII secolo dall'abilità delle merlettaie veneziane, fu subito un successo presso tutte le corti europee.

L'effetto "imbottito", che lo rendeva simile ad un bassorilievo, era ottenuto marcando il contorno di alcuni motivi con un mazzetto di fili ricoperti a punto asola o "cappa", inimitabile con la tecnica a fuselli.

I motivi decorativi sono caratterizzati da ampie volute floreali e fogliami tipici del Barocco. Mentre dagli influssi orientaleggianti sembrò riprendere l'interesse per le nuove specie vegetali, quali il tulipano, il melograno, il garofano, l'iris e molte altre qualità.

Questo merletto, molto ricco, venne gradito in particolar modo dagli uomini che ne fecero largo uso, primo fra tutti il giovane Luigi XIV, il Re Sole, che introdusse la moda del colletto rovesciato, il Col Rabat, composto di due rettangoli di Gros Point annodati sotto il mento.

Per approfondimenti,

Cfr. D.D. Poli, Il Merletto Veneziano, Novara, 1998,
A. Kraatz, Merletti, Milano, 1988.
Arnaldo Caprai Gruppo Tessile Srl
s.s. Flaminia km 148 – 06034 Foligno - Perugia – Italy

© 2017 - REA 222120 - P.iva 02507670541
Telefono: +39 074239251
Fax: +39 0742 679242
info@caprai.it
    © Copyright Caprai 2017